REALIZZAZIONE E SPAVENTO

Mi chiedo perché, in una società “moderna” come la nostra, nel 2020, in momenti di reale bisogno come questo, dove le persone non – tutte – lavorano, bisogna aumentare i prezzi al supermercato.

Perché i soldi statali ancora non arrivano a tutti, e perché la gente continua ad uscire non curante del pericolo. Io no lo so, ma sono spaventato dallo Stato e dai cittadini.

Forse sono troppo esagerato?

INERME DAVANTI AI CAOTICI.

È assordante.

Così caotico.

Il casino di questa società in cui viviamo.

Il mondo non riesce a fermarsi nel fare il proprio casino.

Abbiamo sempre bisogno di andare oltre. Di non stare mai al nostro posto. Di crederci migliori del prossimo. E fare. Sempre di più.

Ma questa “sicurezza” che questo modo di essere e fare sia giusto, da dove la prendete?

QUARANTENA E REATI

Buon giorno a tutti.

Questo tema mi rende sinceramente molto nervoso. Mi chiedo come mai sia possibile una cosa del genere.

Sto parlando del fatto che nonostante ci sia ancora la quarantena con delle leggi chiare ed in vigore, la gente se ne sbatte ed esce tranquillamente mettendo a rischio se stesse e chi sta loro vicino.

Mi spavento a pensare di essere in una società così egoista. Così ribelle. È giusto ribellarsi, ma quando si deve e ha valore la ribellione, non così. Per ciò che realmente bisognerebbe ribellarsi ogni volta però, rimangono tutti zitti.

Almeno rimangono coerenti, egoisti.

Rimanete a casa! L’emergenza non è ancora cessata!

UOMO E PANDEMIE

Il contenuto di questo articolo è scientificamente provato.

https://www.focus.it/ambiente/ecologia/estinzioni-e-pandemie-sono-causate-dagli-stessi-processi

Purtroppo per me è una realtà scontata, ma vedo che nel 2020 siamo messi, a livello globale, ancora molto male a cultura ambientale. Il concetto non interessa alla gente.

Non interessa perché siamo nelle città, credendo di stare tranquilli e al sicuro. Ma questi giorni ci hanno fatto ben vedere come la città invece può essere una trappola mortale, con tutto il rovescio della medaglia.

Sono dell’opinione che prevenire è meglio di curare e il punto è nel link che ho messo; bisogna evitare di contaminare, deforestare, le foreste e gli animali al loro interno. Ma questo è un messaggio che non viene preso in considerazione da nessuno.

Gente che vive di bracconaggio se ne frega di pensare che può essere veicolo di contagio o ancor prima di esporsi lui stesso a malattie.

Sappiamo che molto serpenti sono velenosi. Ma questo impedisce di catturarli? No.

L’uomo dovrebbe evitare di mettere mani ovunque e piuttosto iniziare a conservare l’ambiente circostante e la fauna lasciandoli perdere.

Evitiamo contatti con queste zone, lasciamo perdere gli animali. Vedrete che le pandemie termineranno. I virus sono nelle foreste, la gran parte di essi che abbiamo oggi sono di origine animale. Dobbiamo isolarli, così facendo rispetteremo flora e fauna!

Saluti.

IL RISPETTO

Noto con gran dispiacere, più che altro perché non ne vedo il motivo sensato, ma solo dar noia a chi tiene a qualcosa, che questo mondo ormai manca di rispetto.

Si, rispetto del prossimo, rispetto delle idee, rispetto delle azioni, rispetto della fede di un’individuo. Manca rispetto per ogni cosa che non ci interessa.

Non ci interessa una persona? La trattiamo con indifferenza.

Non ci interessa un’idea? La critichiamo pesantemente o facciamo finta di nulla.

Non ci interessa un’azione di una persona? Non le diamo minimamente peso e ci comportiamo come se quella persona non avesse fatto niente o non esistesse.

Non ci interessa una religione di cui parla una persona? Bestemmiamo e la mettiamo in dubbio.

Annulliamo tutto. Persone, cose, azioni, idee. E questo perché?

Crediamo davvero che siamo migliori degli altri?

Cosa ci rende così unici da evitare gli altri?

Perché anche se non condividiamo le scelte, le azioni, le idee, la religioni del prossimo, invece di criticare, semplicemente non le rispettiamo?

Rispettare non significa condividere. Rispettare significa stare al proprio posto e non giudicare, non commentare con pensieri propri. Farsi i fatti propri.

Che società! Così infame, così penosa. Se una persona si risente e critica, passa anche per quella che è in torto! Cioè non è che il prossimo si fa un briciolo di problema.

Nessuno che chiede scusa. Nessuno che si rende conto di dover fare a volte un passo indietro. Nessuno.

Perché non torniamo a predicare il rispetto?

Vi lascio con questa riflessione, in questo giorno speciale.

Saluti e buona pasquetta a tutti!

CONSUMABILI? STOP

Semplicemente ragiono e mi chiedo: come possiamo andare avanti così?

Come possiamo tamponare alle risorse del pianeta se ormai sono finite?

Perché dobbiamo rovinarci da soli?

Di cosa parlo? Del consumo delle risorse terresti che abbiamo finito per la nostra ingordigia. Per la mattanza di bestiame che non ha mai fine. Per la popolazione umana che continua a crescere ma di contro scende il numero di risorse alimentari.

Non abbiamo neanche la furbizia di tutelare gli animali. Ma li sterminiamo per cibo a più non posso senza dare tempo di riprodursi e peggio ancora, per futili motivi! Uccidiamo rinoceronti interi per cosa? Per un corno! Uccidiamo elefanti per cosa? Per le zanne d’avorio. Uccidiamo i leoni per cosa? Per farci i selfie? Assurdo! La sete di denaro non ha confini. Siamo in una società malata e dovremmo cambiare sistema il prima possibile. Un sistema che va ritoccato in tutti gli aspetti non solo di risorse alimentari.

Ieri ho visto un documentario – se così si può chiamare – intitolato Terra, nel quale spiega tutto ciò che fa l’uomo a questo pianeta, con un tocco di riflessione. Consiglio vivamente a tutti di vederlo.

Mentre guardavo Terra, sento che l’uomo crea gli habitat naturali per preservare gli animali dal bracconaggio e far sì che le specie vengano protette. Per me è ridicolo tutto questo. Ridicolo che faccio parte di una razza chiamata homo sapiens sapiens, ma che di sapiens non ha molto riguardo ciò che davvero conta. Non è una specie sapiens se dà priorità ai guadagni. E non è intelligente se distrugge il mondo in cui abita autodistruggendo la propria specie e ancor prima le altre.

Ogni documentario che vediamo, ci dice che ogni specie che fa vedere è a rischio estinzione. Io non ho parole.

I problemi in questo mondo sono tanti: bracconaggio, plastica, effetti serra, piogge acide, inquinamenti, radiazioni, scioglimento dei ghiacciai e innalzamento dei livelli dell’acqua ecc.

Qualcuno al potere che si chieda davvero se può essere fatta realmente qualcosa di pratico?

Allora… Forse è meglio puntare sull’OGM, o forse è meglio la clonazione? Robe da pazzi.

OGM si, ovvero organismo geneticamente modificato. Riguardo il cibo, frutta prodotta non dagli alberi. Ma in laboratorio, con la scusa che poi è meglio perché non consumi i prodotti naturali e inoltre non ci sono i semini. Purtroppo nel 2020 ci siamo ridotti anche a questo.

La clonazione è un’idea che ho buttato io così essendo adesso proibita, ma non mi meraviglio se tra qualche anno inizieranno a parlarne.

Siamo letteralmente troppi. Questo coronavirus dovrebbe farci riflettere. Questo è il tempo della riflessione affinché i potenti della terra non pensino a perseguire i loro scopi economici ma inizino a pensare al nostro pianeta partendo dalla terra e dagli animali!

Risvegliamo le coscienze. E nel nostro piccolo diamoci da fare con meno uso e consumo di plastica, ma cerchiamo di usare prodotti smaltibili, consumare meno acqua e corrente, piantare qualche albero che male non fa. Diamo del nostro, e facciamo arrivare il nostro fare anche ai poteri forti!

Non nascondo che quando penso a queste cose – e mi capita spesso, non solo in questo periodo – mi prende ua grande angoscia. Mi chiedo che fine farà la mia generazione. E che fine farà la generazione futura!

Però sono anche speranzoso che prima o poi si riesca ad aprire gli occhi e prendere visione dell’autodistruzione che stiamo compiendo.

Vi chiedo scusa se a pasqua pubblico un articolo del genere, ma è pur vero che è un argomento davvero molto rilevante. E bisogna che se ne parli. E visto che siamo sotto pasqua non penso che nostro Signore possa essere felice vedendo la nostra condotta.

In questa giornata di pasqua vi mando a tutti i miei più sentiti auguri! Un abbraccio